Arduino tutorial 1.4: LED bar graph red

119 views 1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...

LED bar graph red

Bentornati sul mio sito e sulla sezione dei tutorial su Arduino. Oggi nella parte più avanzata del controllo dei LED utilizzeremo un componente che è semplicemente formato da un insieme di LED, di cui conosciamo già il funzionamento. Quindi per questo tutorial vi servirà il componente rappresentato nella foto, di solito incluso con lo starter-kit di Arduino. Ha 20 piedini, 10 per ogni lato e ogni lato rappresenta o il polo negativo o il polo positivo. Per capire quale, controllate gli angoli del componente cercando quello leggermente smussato. La serie di piedini di seguito all’angolo smussato rappresenta il polo negativo (-) quindi l’altro il positivo (+). Il primo LED è quello a cui corrisponde il pin attaccato all’angolo smussato. Dopo questa breve introduzione per farvi capire vi lascio al tutorial. Per qualsiasi dubbio contattatemi nei commenti.

Circuito LED bar graph red

Occorrente per questo circuito:
-1x Arduino UNO
-1x LED bar graph red
-10x resistenze 220 Ohm
-wipe jumpers

Creazione Circuito: Per creare questo circuito basta inserire sulla Bread Board la nostra LED bar e colleghiamo a ciascun pin negativo (ovvero – , individuato come detto sopra) ad una resistenza da 220 Ohm che andrà nella barra laterale contrassegnata con il simbolo -. Colleghiamo con un jumper uno dei pin GND di Arduino alla riga con il meno considerata sopra in modo che fornisca il negativo a tutto ciò che è collegato in linea con essa. Dal lato opposto della LED bar colleghiamo ciascun pin con uno dei pin digitali di Arduino. Io ho collegato il primo pin della LED bar con il pin numero 2 e ho proceduto nella maniera rappresentata in figura. Il circuito è concluso, ora passiamo alla parte di codice

Struttura Codice: Il codice non è molto difficile, anche perché per interfacciarsi con i LED utilizziamo più o meno sempre le stesse funzioni e trattandosi di un insieme di 10 LED è come lavorare con 10 di essi separati che possono essere combinati per dare effetti particolari. Come prima cosa definiamo le costanti riguardanti i pin dei LED che andremo ad accendere in modo del tutto casuale. Utilizziamo un’array di numeri che parte dal pin 2 fino al pin 11. Nella funzione setup inizializziamo la funzione random per evitare che ad ogni avvio del programma Arduino generi gli stessi numeri. Questo programma genera un numero casuale che indicherà il numero di LED consecutivi da accendere partendo dal primo. Poi con un ciclo for, che utilizza questa sintassi for(inizializzazione del contatore; condizione da verificare; incremento contatore) {azioni da compiere finché la condizione è vera} decretiamo che i pin dei LED contenuti nell’array sono di OUTPUT e quindi che li utilizzeremo per visualizzare qualcosa ovvero il numero casuale. Nella funzione loop dimensioniamo una variabile long che contempla più valori alla quale assegniamo il valore del random tra 0 e 9 (min, max-1) ovvero tra dieci cifre proprio il numero di LED che possiamo controllare. Poi con altri due cicli for accendiamo e spegniamo i LED corrispondenti. Con il primo, che parte da 0 e arriva fino al numero casuale, impostiamo i pin contenuti nell’array su HIGH ovvero acceso. Con il secondo, che lo facciamo iniziare da numeroLed+1 e finire a 10, impostiamo i pin contenuti nell’array su LOW ovvero spegniamo i LED. Agguingiamo un ritardo di 1000 millisecondi ovvero un secondo per avere il tempo di capire osservando la LED bar il numero sorteggiato. Noterete che la barra tutta accesa è tra i casi più rari essendo l’estremo del random. E così verifichiamo il codice che vi allego qui sotto e lo carichiamo sulla scheda di Arduino.

int LED[] = {2,3,4,5,6,7,8,9,10,11};

void setup() {
  randomSeed(analogRead(0));
  for(int i = 0; i < 10; i++){
    pinMode(LED[i], OUTPUT);
  }
}

void loop() {
  long numeroLed = random(0, 10);
  for(int i = 0; i < numeroLed; i++){
    digitalWrite(LED[i], HIGH);
  }
  for(int i = numeroLed+1; i < 10; i++){
    digitalWrite(LED[i], LOW);
  }
  delay(1000);
}

Ok ragazzi, spero che dopo questo tutorial abbiate capito il funzionamento della LED bar e che abbiate imparato nuovi comandi e nuove nozioni sul funzionamento di Arduino. Quindi continuate a seguire la pagina per rimanere aggiornati su nuovi articoli di applicazioni e software che rilascerò e ovviamente sulla continuazione dei tutorial di Arduino. Vi aspetto nei commenti…
Fabio Java

Precedente Arduino tutorial parte 1.3: usare un pulsante come interruttore di un LED